CONDANNATA PER AVERE “ARMATO” IL FIGLIO CONTRO L’ALTRO GENITORE

Condanna inflitta ad una madre che aveva “usato” il figlio per una battaglia contro il padre.

Il Tribunale di Roma ha condannato una madre – genitore separato, per avere provocato lo “sbilanciamento” del rapporto genitoriale a suo favore ed a danno dell’altro genitore; vi è stata quindi una condanna con ammonizione ed una sanzione amministrativa in favore della Cassa per le ammende prevista dall’articolo 709-ter del Codice di procedura civile.separazione-genitori1-300x199

In aggiunta, per evitare il protrarsi dell’abuso, il giudice, ha statuito che “al fine di assicurare la puntuale osservanza che comporta la imprescindibile collaborazione della madre, per il progetto di recupero psicoterapeutico dei rapporti tra la figlia ed il padre, al fine di di tutelare il diritto alla bi-genitorialità in capo alla stessa (minore), prodromico alla sua corretta rappresentazione della realtà relazionale e funzionale a prevenire l’insorgenza di più gravi disturbi di natura psicologica, ha previsto che verrà comminata alla madre la sanzione di € 150,00, da corrispondersi alla controparte, per ogni singola violazione delle prescrizioni e del mancato accompagno della ragazza, alle sedute fissate dallo psicoterapeuta.”

La prova di detta strumentalizzazione, che ha comportato la condanna, è stata raggiunta a mezzo di consulente psicologo che ha accertato lo “sbilanciamento” del minore a favore dell’area materna, confermando l’arruolamento, che consiste nella spinta negativa che le parole del genitore hanno sulla percezione dell’altra figura genitoriale, da parte del figlio comune. Si è provato come le difficoltà della figlia nelle relazioni col padre fossero conseguenza dell’avvenuto “arruolamento” da parte della madre nella “guerra” contro il padre.
Una bella vittoria per il genitore discriminato ma deve anche fare riflettere come basterebbe mettere in centro i nostri figli per evitare molti procedimenti.
Tribunale di Roma – Sezione prima – Sentenza del 27 giugno 2014
www.studiolegalesalluzzo.it

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...