Tolta la casa coniugale alla moglie che vive altrove

La Suprema Corte ha revocato l’assegnazione della casa coniugale ad una donna che la usava solo saltuariamente, preferendo stare stabilmente in una casa della sorella posta in una località marina.

La signora ha proposto ricorso rispetto alla revoca dell’assegnazione della casa coniugale, argomentando che la Corte d’ Appello aveva erroneamente ritenuto essere venuti meno i requisiti per il permanere del diritto sulla casa.
La Cassazione ha rigettato il ricorso ritenendo che in fase di merito si fosse provato il venire meno dei requisiti necessari per il diritto sull’abitazione, la stanzialità, con conseguente sua revoca: “la Corte ha adeguatamente giustificato la propria ricostruzione probatoria e la finale conclusione centrata sulla volontarietà della scelta del mutamento di abitazione familiare da parte della ricorrente”.
Suprema Corte di Cassazione Prima Sezione Civile
Sentenza 12 novembre 2013 – 10 febbraio 2014, n. 2952

Immagine

UNA MIA RIFLESSIONE IN MATERIA DI ASSEGNAZIONE DI CASA CONIUGALE.
La casa coniugale rappresenta uno dei punti cardine in fase di separazione. Elemento base che determina la sua assegnazione è la necessità di garantire ai figli della coppia che si separa lo stesso habitat domestico. Purtroppo spesso dietro una casa che si assegna, normalmente ad una donna, c’è un mutuo che si continuerà a pagare, un assegno di mantenimento per i figli se non anche per l’altro coniuge e non si puo’ negare come normalmente il maggiore pregiudizio lo pagherà l’uomo. Fortunato chi ha un reddito che gli permetterà di continuare a vedere e/o sperare in un futuro. Che dire se invece il Lui ha un reddito che tolto quanto per il mutuo e l’assegno non gli permetterà una vita? sarà fortunato se potrà fare ancora affidamento sui genitori che gli riapreranno le porte di casa, ritornando a fare il figlio. Il Lui ritornerà ad essere un figlio ed anche, all’arrivo dei bimbi, un ragazzo padre part time.

Io condivido come la centralità sia dare ai figli una crescita serena ma, come garantirgli lo stesso tenore di vita che hanno goduto durante il matrimonio se i loro genitori dovranno oramai vivere in due case, pagare doppie bollette, avere inevitabili maggiori spese? Diritto dei bimbi alla serenità e a quanto loro necessario ma allo stesso tempo, almeno a mio dire, rispetto di unai vita dignitosa ad entrambi i genitori.

Tra l’altro il tutto diventa piu’ difficile ” da digerire” per il non assegnatario se nella casa familiare con i propri figli vive anche stabilmente il nuovo compagno della moglie.

Per una piccola ricostruzione giuridica:
l’assegnazione della casa familiare prevista dall’art. 155quater c.c., rispondendo all’esigenza di conservare l’habitat domestico, inteso come il centro degli affetti, degli interessi e delle consuetudini in cui s’esprime e s’articola la vita familiare, è consentita unicamente con riguardo a quell’immobile che abbia costituito il centro d’aggregazione della famiglia durante la convivenza, con esclusione d’ogni altro immobile di cui i coniugi avessero la disponibilità (Cass. civ., Sez. 1, n. 4816 del 2009; Cass. civ., n. 1198 del 2006)
sono requisiti imprescindibili, per l’assegnazione della casa “familiare” ad uno dei genitori separati o divorziati, la sussistenza di tale requisito – nel senso (indicato da Cass. n. 13065/2002, n. 6706/2000, n. 12083/1995) di habitat domestico, ossia di luogo degli affetti, degli interessi e delle consuetudini della famiglia durante la convivenza dei suoi membri – e l’affidamento a questo di figli minorenni o la convivenza con figli maggiorenni, incolpevolmente privi di adeguati mezzi autonomi di sostentamento (Cass. civ., nn. 12309/2004, 13736/2003, 4753/2003, 661/2003, 2070/2000, 11030/1997

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...